Sacrifici e Oscurità

Gnomi deformi, che bello

Non è stato proprio come mi aspettavo questo ingresso in un esercito regolare. Il capo ci ha subito inquadrati come elementi pericolosi (e qui sta già cadendo la copertura), nell’esercito non c’è nessuno di interesante con cui stare e, peggio che mai, non abbiamo mai combattuto. Mi aspettavo un po’ di marcia, ma nulla… nulla di nulla. Noia mortale (ho fatto quasi 500 frecce, dalla noia. Rudi si lamenta per il peso). Finalmente, dopo due lunghe settimane, ci chiamano per un ordine, e ci sono tutte le buone premesse: un castello, mille nemici, un assedio. Sembra divertente! E invece, il capo ci manda in una missione di ricognizione: c’è probabilmente un passaggio attraverso il quale possono passare degli gnomi sudici (ce ne fa vedere uno morto, che schifo) e ci dice di trovare il passaggio.

E così a noi tocca andare in questa cittadina sulla strada, dove si dice che abbiano origine questi cosini, e capire come fanno a entrare e uscire dalla città. In questo paese ci mettiamo poco a capire che la gente non sa nulla di questi gnomi – a parte un minatore terrorizzato da chissà quale creditore, che si offre di aiutarci non appena gli facciamo vedere del denaro. Ci porta in questa spelonca tetra e viscida, ci tocca immergerci sott’acqua per superare un passaggio particolarmente brutto, poi cominciamo a vedere questi piccoli tunnel, come quello che ci ha mostrato il boss dell’esercito (Grigio, si chiama). Ancora un po’ di strada e facciamo finalmente contatto: escono fuori degli gnometti e Settimo, con le sue solite magie ammaliatorie, riesce a stanare il capo (ha fatto un ottimo lavoro, nonostante un tonfo dal soffitto e una balestrata…) dopodiché riusciamo a farci condurre dallo gnometto fino al tunnel che, a sentire lui, ci fa entrare nel castello da assaltare.

Speriamo bene… finora è una noia terribile!

~Herrin von Bogenheil

Comments

Mucco

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.